Consigli, cure e rimedi naturali per la bronchite

Rimedi per la bronchite

La bronchite è un'infiammazione, acuta o cronica, mono o bi-laterale, della mucosa bronchiale che colpisce soprattutto i grandi e medi bronchi.

Bronchite acuta

La bronchite acuta è la forma più frequente e si sviluppa generalmente in seguito a un comune raffreddore.
Colpisce soprattutto i soggetti giovani specialmente durante i mesi invernali, è preceduta spesso da rinite trascurata o da infezioni rinofaringee come tonsilliti o sinusiti, oppure può rappresentare la complicanza di malattie infettive acute come il morbillo, la scarlattina, il tifo) o provocata da inalazioni di sostanze irritanti come cloro, ammoniaca (bronchite cronica).

La mucosa bronchiale appare arrossata e congesta, ricoperta da essudato mucoso e muco purulento e le sue ghiandole mucipare sono piene di secrezioni.

Bronchite cronica

La bronchite cronica è più frequente negli adulti e anziani e può essere secondaria ad una bronchite acuta recidiva, ad asma bronchiale, a firbosi polmonare, o svilupparsi a seguito di un'irritazione persistente della mucosa bronchiale come il fumo o l'inquindamento ambientale, su cui possono impiantarsi secondariamente infezioni batteriche.

Cause della bronchite

Le cause principali della bronchite acuta possono essere:

  • rinite trascurata
  • infezioni rinofaringee (sinusiti, tonsillite)
  • inalazioni di sostanze irritanti come ammoniaca, cloro, acidi e solventi industriali
  • malattie infettive acute (morbillo, scarlatina, tifo)
  • infezioni batteriche
  • virus da raffreddore o influenza

I sintomi della bronchite

La sintomatologia generale è rappresentata da vago senso di malessere e febbre in genere poco elevata che dura alcuni giorni: la tosse è sempre presente, dapprima stizzosa e con scarso espettorato mucoso, in seguito diviene meno fastidiosa e con muco più abbondante e mucopurulento, con presenza costante, in generale, di aumento della VES e del numero dei leucociti circolanti.

La prognosi della bronchite acuta è in genere fausta e la guarigione avviene in una o due settimane.
Sono frequenti tuttavia le recidive, che nei soggetti anziani e particolarmente deboli, possono portare ad episodi bronco-polmonari.

La bronchite cronica non si manifesta con gravi sintomi generali, ma è sempre presente una tosse stizzosa, talvolta a crisi, accompagnata da espettorato mucopurulento (tosse produttiva).

Alimenti benefici

Gli studi epidermiologici che valutano l'incidenza delle malattie in relazione al tipo prevalente di alimentazione hanno evidenziato che le persone che consumano più verdure, in dosi superiori alle sette porzioni settimanali,, corrono minori rischi di sviluppare bronchite cronica.

Quindi un maggior consumo di verdure aiuta a proteggersi dalla malattia:

  • carote, patate dolci, albicocche, mango, ortaggi verdi sono ricchi di beta-carotene.
  • avocado, ortaggi a foglia verde e cerali integrali sono fra gli alimenti più ricchi di vitamina E, sostanza utile a prevenire ogni forma di bronchite
  • sgombro, salmone in scatola, acciughe, latte intero, formaggio e tuorlo d'uovo forniscono vitamina A;
  • aringhe, sgombro, sardine, salmone, trota, tonno fresco e granchio contengono grassi omega 3 che interferiscono con le risposte infiammatorie dell'organismo e aiutano ad alleviare i sintomi dell'infiammazione

Cibi da evitare

Bisogna evitare un tipo di alimentazione povera di cibi proteici e di frutta e verdura per seguire una dieta che sia quanto più variata possibile.

Cure e rimedi naturali per uso interno

Da prendere 3 cucchiai al giorno con della marmellata.

  • Succo fresco di nasturzio.

Da bere nell'arco di 24 ore 1 litro, filtrato e zuccherato.

  • Decotto di radice di carota, 30 g.
  • Decotto di cavolo, ca. una foglia grande, 30 g
  • Decotto di radice decorticata di colza, 30 g
  • Decotto di crescione, 50 g
  • Decotto di porro, 50 g
  • Decotto di radice di scorzonera, 40 g

Da bere la sera prima di coricarsi.

  • Decotto di cipolla, da cuocere a pezzi con una tazza di latte
  • Decotto di mela: affettare 3 mele con la buccia e bollirle con 10 g di liquerizia in 1 litro d'acaqua per 20 min., poi filtrare

Da fare spesso

  • suffumigi, inalando vapore d'acqua bollente in cui siano stati disciolti oli di eucalipto o di timo

Cure e rimedi naturali per uso esterno

Da spalmare sul petto

  • Catapasma di farina di lino: bollire 60 g in 1 litro d'acqua, fare restringere, stendere fra due pezze e spolverare di farina di senape
  • Cataplasma di pepe d'acqua fresco e pestato fra 2 pezze.
  • Cataplasma di peperoncino: macerare 50 g (ca 5 peperoncini interi) in 100 g di alcol 60° per 2 giorni, filtrare. Spalmare sul petto, coprire con ovatta.
  • Suffumigi di bacche di ginepro.

Attenzione!

Le proprietà e le preparazioni erboristiche sono solo indicative e da usare sempre previa consultazione del medico o dell'erborista.

Articoli correlati

Erbe e piante officinali

Cure e rimedi naturali con le erbe

Urea

Cos'è l'urea? Come si cura? I segreti per eliminarla con le piante.  

Morsicature

In attesa del medico, un sollievo dalle piante con i rimedi naturali.  

Emorragie

Emorragia gastrica, uterina, ferite sanguinanti. I rimedi naturali.  

Verruche

Scopri come fare per eliminarle naturalmente con i nostri consigli.  

Gengive

Infiammazioni, sanguinamento, recensione gengivale, ecco cosa fare.  

Cistite

Cistite: i rimedi giusti per un disturbo doloroso e fastidioso