Pepe d'acqua

Pepe d'acqua

Proprietà

astringente, depurativo, diuretico, emostatico, revulsivo, vaso-costrittore.

Parti utilizzate

tutta la pianta, di preferenza fresca (estate); essiccare all'ombra.

Costituenti

tannino, olio essenziale, un glucoside, acido gallico, ferro.

Cure e rimedi con la pianta del Pepe d'acqua

Descrizione della pianta del Pepe d'acqua

E' una Poligonacea, come la bistorta e la coreggiola, di cui ha la stessa morfologia: fusto nodoso, foglie intere e alterne, con piccola guaina ciliata al punto di attacco al fusto; le foglie assomigliano a quelle del pesco. I mfiori minuscoli del pepe d'acqua, senza corolla e inodori, pizzicano e danno bruciore alla lingua, come tutto il resto della pianta, che se essiccato e polverizzato, può sostituire egregiamente il pepe a tavola. 
Questa pianta già nella preistoria sembra venisse utilizzata per aromatizzare i cibi. Galeno e Dioscoride la consideravano un revulsivo. Le macchie color ruggine delle foglie indicano una possibile azione emostatica; ha proprietà vaso-costrittrice. Il pepe d'acqua va usato fresco; per uso esterno, il Polygonum persicaria L. e il Polygonum miteschrank, entrambi insipidi, si possono usare in sostituzione della specie piccante.

Attenzione!

rispettare le dosi per uso interno.

Nomi comuni del Pepe d'acqua

Erba pepe, Brusarola, Erba d'le pules, Sabbieso, Bruzaboca, Erba che beca, Pavaréle

Nome scientifico del Pepe d'acqua

Polygonum hydropiper L.

Galleria immagini del Pepe d'acqua

Il botanico che ha classificato il Pepe d'acqua

Classificazione del Pepe d'acqua

Riconoscere la pianta del Pepe d'acqua

da 20 a 80 cm. annuale, fusto fiorifero eretto o ascendente, rossastro, nodoso; foglie alterne, lisce, verdi, talvolta macchiate di rosso-ruggine, lanceolate o lineari, ristrette alla base in un corto picciolo, guaine glabre con ciglia corte; fiori bianco-verdi o rosati (luglio-ottobre), piccoli, in spighe gracili e ascellari, molli, arcuate o inclinate, 5 sepali ricoperti dai punti gialli trasparenti, glandole, senza corolla, 6-8 stami; frutto nerastro, rugoso, ovoidale o trigono appiattito, calice persistente, 1 seme; radice fibrosa. Sapore pepato.

Habitat del Pepe d'acqua

prati umidi, lungo i corsi d'acqua, raro al sud, più diffuso in Italia centro-settentrionale; fino a 1.000-1.200 m. 

Altre piante nella famiglia delle Poligonacee

Cure e rimedi naturali con le erbe

Escara

Escara: cos'è e come si forma? Scopri i nostri rimedi naturali.  

Acufene

Acufene. scopri come curare quel fastidioso fischio all'orecchio  

Singhiozzo

Quando il diaframma fa i capricci: ecco le soluzioni naturali.  

Piaghe

Come guarire dalle piaghe con l'uso delle erbe medicinali.  

Asma

Asma: consigli pratici e rimedi naturali per prevenirla e curarla  

Cuperosi

Pelle sensibile? Attenzione alla cuperosi. Ecco cosa fare.