Consigli, cure e rimedi naturali per le mestruazioni

Immagine mestruazioni

Le mestruazioni sono un fenomeno fisiologico che compare nella donna, alla pubertà; consiste in un'emorragia di origine uterina, che si presenta, mediamente, ogni 28 giorni.
La durata del ciclo mestruale può variare fisiologicamente da 24 a 35 giorni. 
Con il ciclo mestruale è possibile la gravidanza.
Le mestruazioni presentano a volte delle anomalie di varia natura e smettono di comparire con la menopausa.

Indispensabile consultare un ginecologo

E' indispensabile almeno una volta l'anno andare da un ginecologo per un controllo e fare il pap-test.
Inoltre disturbi come mestruazioni abbondanti (dismenorrea), scarse (amenorrea), dolorosi o irregolari possono nascondere un problema serio dell'apparato ginecologico e solo uno specialista, con l'aiuto di esami approfonditi, puo fare una diagnosi.
Se però le indagini dovessero essere negative, cioè se la causa rimane sconosciuta, allora non esitate: affidatevi subito alle piante e vedrete che riusciranno dove altre cure hanno fallito.

Mestruazioni abbondanti (menorragia)

Con il termine di menorragia si intende un disturbo del cilco il cui sintomo principale è la perdita abbondante di sangue.
Le donne che soffrono di mestruazioni abbondanti sono limitate nella vita di tutti i giorni. 
Se con una mestruazione normale si perdono ca. 30 ml di sangue per ciclo, in caso di menorragia si arriva oltre gli 80 ml e questo potrebbe portare a cambiare l'assorbente anche una volta all'ora.
E' importante stabilire le cause di questo distrubo con l'aiuto di un ginecologo.
Se le cause sono di natura fisiologica i rimedi naturali qui riportati possono essere molto utili.

Mestruazioni scarse (ipomenorrea)

Il disturbo contrario alla menorragia è la ipomenorrea, ossia quando le mestruazioni vengono regolari ma di scarsa quantità.
Questo accade soprattutto quando ci si avvicina alla menopausa.
In alcune donne può essere una condizione di normalità e quindi di natura genetica.

Se comunque succede occasionalmente può essere causa di  condizioni particolari come un aborto spontaneo, eccessiva attività fisica, malnutrizione o traumi come un lutto, in questo caso si parla di ipomenorrea secondaria.

In casi rari invece come un'alterazione della struttura anatomica uterina o di ipoplasia l'ipomenorrea è detta primaria.

Mestruazioni irregolari

Per ciclo irregolare si intende un ciclo che si compie in un intervallo diverso dai 25-35 giorni (ciclo normale).

In caso di mestruazioni irregolari si deve decongestionare gli organi genitali e riequilibrere il sitema endocrino.
Inoltre, spesso questo disturbo si associa aun problema di stanchezza che dev'essere urgualmente curato.

La fitobaneoterapia (terapia a base di acqua e piante medicinali) dà risultati veramente insperati in tutte le malattie legate a uno squilibrio del sistema endocrino, oltre a essere un metodo particolarmente piacevole e rilassante.
Si può abusarne senza alcun rischio, se non quello di sentirvi perfettamente in forma.

Mestruazioni dolorose (dismenorrea)

Le mestruazioni dolorose o dismenorrea, colpiscono circa l'80% delle donne impedendo spesso le normali attività quotidiane.
La dismenorrea è primitiva quando appare nelle donne che non hanno mai partorito o secondaria quando spesso appare nelle donne che hanno già partorito.

Il dolore può essere avvertito già qualche giorno prima della comparsa delle mestruazioni e durante il cilco mestruale.
Si concentra soprattutto nella zona pelvica e addominale.

Cure e rimedi naturali per ogni tipo di ciclo

Flusso sanguigno troppo abbondante.

  • Resina di abete bianco fresca; 3 pillole, della dimensione di un pisello, al giorno; oppure triturare con miele o con liquirizia.
  • Decotto di coda cavallina: bollire 50 g di pianta fresca in 1 litro d'acqua bollente per 10 min.
  • Infuso di crespino: lasciare 30 g di radici e di corteccia mescolate in 1 litro d'acqua bollente per 5 min.

Flusso sanguigno troppo scarso.

  • Infuso di achillea: lasciare 30 g di sommitò fioite in 1 litro d'acqua bollente per 10 min.
  • Infuso di argentina: lasciare 30 g di fiori e di foglie in 1 litro d'acqua bollente per 5 min.
  • Infuso di calendula: lasciare 30 g di fiori in 1 litro d'acqua bollente per 10 min.

Mestruazioni dolorose.

  • Infuso di abrotano: lasciare 5 g di foglie secche in 1 litro d'acqua bollente per 5 min.
  • Infuso di alloro: lasciare 20 g di foglie in 1 litro d'acqua bollente per 10 min.
  • Infuso di assenzio: lasciare 5 g di sommità fiorite in 1 litro d'acqua bollente per 5 min.

Sintomi premestruali non seguiti da mestruazioni.

  • Infuso di aristolochia: lasciare 10 g di radici essiccate in 1 litro d'acqua bollente per 5 min.
  • Infuso di dittamo: lasciare 10 g di foglie e di sommità fiorite in 1 litro d'acqua bollente per 10 min.
  • Infuso di dragoncello: lasciare 50 g di pianta essiccata in 1 litro d'acqua bollente per 10 min.

Articoli correlati

Erbe e piante officinali

Cure e rimedi naturali con le erbe

Cuperosi

Pelle sensibile? Attenzione alla cuperosi. Ecco cosa fare.  

Diuresi

Diuresi: cura, alimentazione e rimedi naturali  

Psoriasi

Difficile da curare ma possibile contenere con l'aiuto delle erbe.  

Faringite

Faringite o mal di gola, un disturbo risolvibile anche con le piante.  

Angina

Cos'è l'angina? Cause, sintomi e rimedi naturali.  

Indolenzimento

Dalle piante medicinali un valido aiuto contro stanchezza e dolore.