Cure e rimedi naturali con il Gallio

Gallio
© Photo by Follavoine

Proprietà naturali del Gallio

antispasomidico, astringente, colagogo, diuretico, vulnerario.

Parti utilizzate del Gallio

sommità fiorite (giugno-settembre); essiccare all'ombra o al sole; la pianta annerisce rapidamente, perde il suo odore e le sue proprietà perciò non conservare più di qualche settimana.

Elementi estratti dalla pianta del Gallio

acidi, lipidi, vitamina C.

Descrizione della pianta del Gallio

Questa pianta, molto graziosa, ha  la caratteristica di far rapprendere il latte, dato l'evevato contenuto di sostanze acide. E' una pianta tintoria, infatti ha proprietà coloranti; con la radice si può tingere di rosso e con i fiori di giallo-arancione. 
I suoi fusti, che col vento ondeggiano, sono fioriti di giallo oro e le foglie inserite ai nodi e disposte a stella sia sui fusti sia sui rami laterali.
Il nome del genere Galium deriva dalla denominazione data da Dioscoride a una pianta, galion, usata dai pastori greci per far coagulare il latte. 
Dopo un lungo periodo di oblio, questa pianta è stata rivalutata nel XIX secolo come rimedio contro le crisi convulsive. Le proprietà adoperate oggi sono limitate ma più sicure; il gallio è astringente e cicatrizzante per uso esterno; antispasmodico e diuretico per uso interno.

Nomi comuni del Gallio

Caglio, Erba zolfina, Reseghetta, Presuola, Erba nocca, Ingrassabue, galinetta, Erba quajèsa, Galazza, Battilingua

Nome scientifico del Gallio

Galium verum L.

Galleria immagini del Gallio

Il botanico che ha classificato il Gallio

Classificazione del Gallio

Identificazione

da 20 a 80 cm. perenne, fusto eretto, gracile, rotondo, glabro, poco ramoso; foglie strette, lineari, mucronate, da 6 a 12 in verticilli piatti, lucide sopra, pubescenti sotto con i bordi rivoltati (margine revoluto); fiori gialli (giugno-settembre), numerosi, piccoli, in pannocchie dense erette sulla sommità dei fusti; frutto piccolo, liscio, glabro; ceppo spesso, orizzontale, rizoma stolonifero sotterraneo. Odore debole e gradevole (come il miele); sapore molto particolare, acido.

Habitat del Gallio

presente un po' dovunque nella Penisola e nelle isole, ai margini di strade e di viottoli, nei campi e sulle colline, in zone incolte o erbose, in montagna; fino a 2.500 m.

Altre piante nella famiglia delle Rubiacee

Cure e rimedi naturali con le erbe

Orticaria

Fastidioso prurito, spesso causato da alcuni cibi. Guarda come fare.  

Edema

Gonfiore, ristagno dei liquidi nei tessuti, ecco i rimedi naturali.  

Colesterolo

Diminuisci il colesterolo naturalmente con erbe e piante  

Gotta

Gotta: scopri come ridurre l'eccesso di acido urico nell'organismo  

Orecchie

Orecchio tappato, dolore: ecco i rimedi naturali.  

Malaria

China: antimalarica per eccellenza. Scopri come ridurre la febbre.