Cure e rimedi naturali con l'Abete bianco

Le proprietà antinfiammatorie e espettoranti della pianta dell'Abete Bianco lo rendono un rimedio naturale ed efficace per favorire il benessere del sistema respiratorio, alleviando sintomi quali raffreddore e tosse. Inoltre le gemme e le foglie si possono utilizzare per la cura dei geloni, per la cura della leucorrea, per la cura dell'ulcera cutanea e per la cura delle varici.

Cure e rimedi naturali con l'Abete bianco

Proprietà naturali dell'Abete bianco

antiscorbuto, antisettico, antispasmodico, diuretico, espettorante, revulsivo, sudorifero.

Parti utilizzate dell'Abete bianco

aghi, resina fresca, gemme (primavera); essiccare in strati sottili.

Elementi estratti dalla pianta dell'Abete bianco

olio essenziale, trementina, provitamina A

Cure e rimedi con la pianta dell'Abete bianco

Descrizione della pianta dell'Abete bianco

L’abete bianco era già presente sulla terra cinquantacinque milioni di anni fa. Ha resistito a tutti i capovolgimenti geologici dell’era quaternaria e, di generazione in generazione, è giunto alla nostre Era.

L'abete bianco è una pianta longeva, che può raggiungere anche 800 anni, l’abete bianco è una stupenda conifera, dal portamento maestoso, con grandi ramificazioni opposte e aperte che si accorciano verso la sommità.

Gli abeti bianchi formano densissime foreste; in Italia, sono caratteristici delle Alpi e dell’Appennino settentrionale; forniscono ottimo legname d’opera e alcune specie sono impiegate nella formazione di giardini. I medici, una volta, utilizzavano la trementina estratta dalla resina dell’abete bianco, mentre oggi è preferita quella derivata dal pino. I fitoterapisti usano sempre la resina fresca di questa Abietacea e anche gli aghi (foglie aciculari) e le sue gemme non ancora dischiuse. Queste ultime hanno le stesse proprietà di quelle del pino, ma sono difficili da essiccare e da conservare; però, data la loro importanza terapeutica, conviene usare particolare attenzione nella raccolta e nella manipolazione.

Nomi comuni dell'Abete bianco

Abezzo, Abete comune, Abete avezzo, Abete nostrale, Pino bianco, Abete europeo, Edeltanne, Weisstanne

Nome scientifico dell'Abete bianco

Abies alba Mill.

Galleria immagini dell'Abete bianco

Il botanico che ha classificato l'Abete bianco

Classificazione dell'Abete bianco

Riconoscere la pianta dell'Abete bianco

albero che può raggiungere un'altezza di 50 m, tronco diritto, corteccia liscia, biancastra, poi nerastra, rami disposti a piani orizzontali, cime più folte con l’età avanzata, gemme resinose, aghi semplici, piani, posti su 2 ranghi, verde scuro, brillanti sopra, persistenti da 8 a 11 anni; fiori (aprile-maggio), monoici, amenti maschili inseriti sulla parte interna dei rami, amenti femminili prima rossastri, poi verdi e bruni, che formano, in seguito, lunghi coni eretti (16 cm), con brattee acuminate che cadono con i semi dispersi dal vento. Odore un poco citrino; sapore un poco acre.

Habitat dell'Abete bianco

boschi delle zone montane e subalpine; sporadico sugli Appennini fino alla Calabria; da 800 a 1800 m.

Altre piante nella famiglia delle Abietacee

Cure e rimedi naturali con le erbe

Enfisema polmonare

Difficoltà di respirazione. Cause, sintomi, cure e rimedi naturali  

Tosse

Ecco come far sparire la tosse in maniera del tutto naturale.  

Scorbuto

Cibi benefici, succhi e infusi con le piante medicinali.  

Sete

Scopri quali frutti e quali erbe placano la sete.  

Indolenzimento

Dalle piante medicinali un valido aiuto contro stanchezza e dolore.  

Artritismo

Cos'è l'artritismo e perche si manifesta? Le cure con frutta e verdura