Consigli e rimedi naturali per l'anemia

cure e rimedi per l'anemia

Diminuzione dell'emoglobina, pigmento rosso del sangue che serve a trasportare l'ossigeno a tutte le cellule del corpo per poi raccogliere l'anidride carbonica (scarti) e per portarla nei polmoni dove viene poi eliminata.

L'anemia può essere dovuta a diverse cause, delle quali alcune molto gravi.
In un solo caso l'anemia può essere, in parte, curata con le piante: quando è dovuta a carenza alimentare, di proteine, ferro, vitamine, ecc.
Qui trattiamo proprio l'anemia da carenza di minerali.

E' assolutamente necessaria una diagnosi medica.

Anemia sideropenica (ferropriva)

La forma più frequente di anemia è quella data da carenza di ferro che interessa l'8% della popolazione occidentale.
Ne soffrono soprattutto le donne, perchè a loro è necessario ogni mese un apporto particolare di ferro per ricostituire gli elementi del sangue.

L'anemia deve considerarsi accertata quando i valori di emoglobina nel sangue sono inferiori ai 12 grammi per decilitro nelle donne e di 13,14 g/dL negli uomini.

Il ferro è indispensabile all'organismo per produrre emoglobina, il pigmento che raccoglie ossigeno dai polmoni e lo trasporta a ogni cellula del corpo. 
Se le naturali riserve di ferro presenti nel fegato si esauriscono, la concentrazione di emoglobina si riduce e diminuisce anche l'ossigenazione dei tessuti.

Il fegato deve disporre di riserve pari ad almeno 500 mg di ferro, ma molte donne nei Pesi occidentali ne hanno appena 150 mg, mentre il 20-30% non ne dispone affatto.

Le cause dell'anemia da carenza di ferro

Generalmente l'anemia da carenza di ferro è provocata da un insufficiente apporto dietetico di ferro, da un aumento nel fabbisogno di ferro o da eccessive emorragie.
Quando l'organismo non ha livelli sufficienti a produrre l'emoglobina, una proteina presente nel sangue che serve per alimentare muscoli, tessuti e organi si verifica una carenza di ferro.
Le cause quindi possono essere:

  • emorragie
  • scarso apporto alimentare
  • scarso assorbimento del ferro
  • gravidanza/allattamento
  • interventi chirurgici

Sintomi dell'anemia da carenza di ferro

I sintomi di un'anemia da carenza di ferro inizialmente sono lievi per poi intensificarsi. 
L'anemia induce:

  • affaticamento
  • stanchezza
  • difficoltà di concentrazione
  • debolezza
  • mancanza di fiato
  • palpitazioni
  • pallore
  • perdita di capelli
  • unghie fragili
  • insonnia
  • indebolimento della memoria
  • ridotta soglia del dolore

Può risultare alterato anche il controllo della temperatura corporea a causa di un cattivo funzionamento della tiroide e si può verificare un calo delle difese immunitarie.

In gravidanza l'inadeguato apporto di ferro può causare danni cerebrali al feto.

Alimenti benefici per l'anemia

Il nostro corpo assimila mediamente solo il 10% del ferro apportato dall'alimentazione.
Molti cibi possono aiutare contro l'anemia in quanto contententi un tipo di ferro facilmente assorbibile dal nostro organismo:

  • Carni rosse, contengono ferro che viene assorbito dall'organismo con più facilità di quello fornito dai vegetali. Mangiando carne rossa la percentuale di assorbimento del ferro sale al 30%
  • Pesci oleosi come il salmone, sgombro e tonno
  • Pesci, molluschi e crostacei favoriscono l'assimilazione del ferro di origine vegetale. Sono utili agli anziani: dopo i 70 anni la capacità di assimilare ferro si riduce di un terzo
  • Fagiole e legumi, una porzione ne fornisce circa 5 mg, ma si tratta di ferro poco assimilabile
  • Cereali arricchiti e pane forniscono fino a 11 mg di ferro per porzione e apportano vitamine B12 utili per prevenire l'anemia
  • Fichi, prugne e albicocce secche, uva passa, frutta a guscio e semi apportano dosi utili di ferro
  • Frutta e verdura contengono vitamina C, che favorisce l'assimilazione del ferro di origine vegetale. Si consigli un apporto di 25 mg di questa vitamina a ogni pasto

Alimenti da evitare

  • Tè e caffè contengono composti fenolici che prevengono l'assorbimento del ferro. Hanno un effetto analogo anche i tannini del tè
  • Latte e latticini in generale sono ricchi di calcio, che riduce la quantità di ferro disponibile al corpo. Non consumateli con i cibi ricchi di ferro
  • Le proteine della soia, i fitati dei cereali integrali e l'acido ossalico del rabarbaro inibiscono l'assimilazione del ferro

Rimedi naturali contro l'anemia

Piante crude per l'alimentazione, dosi quotidiane:

  • 50 g di asparagi grattugiati, o succo di barbabietola rossa grattugiata.
  • 100 g grattugiato o 50 g di succo di Buon Enrico tritato.
  • 100g, 0 50 g di succo di carote coltivate.

Da bere ogni giorno:

  • Infuso di abrotano, lasciare 40 g di rametti in 1 litro d'acqua bollente per 15 min, 1 tazza dopo i pasti.
  • Decotto di centocchio, bollire 20 g di pianta fresca per 15 min. 
  • Infuso di ortica bianca, lasciare 25 g di sommità fiorite essiccate in 1 litro d'acqua bollente per 10 min.

Articoli correlati

Erbe e piante officinali

Cure e rimedi naturali con le erbe

Torcicollo

Cura il torcicollo con i nostri rimedi naturali.  

Crescita

Lo sviluppo del bambino è importantissimo. Ecco i nostri consigli.  

Patereccio

Scopri l'utilità delle piante nelle forme superficiali e benigne.  

Escara

Escara: cos'è e come si forma? Scopri i nostri rimedi naturali.  

Arteriosclerosi

Sintomi, cause e consigli contro l'arteriosclerosi  

Enfisema polmonare

Difficoltà di respirazione. Cause, sintomi, cure e rimedi naturali