Cure e rimedi naturali con il Semprevivo

Semprevivo

Proprietà naturali del Semprevivo

antispasmodico, astringente, emolliente, vulnerario.

Parti utilizzate del Semprevivo

foglie fresche, succo fresco.

Elementi estratti dalla pianta del Semprevivo

tannino, mucillagine, acido malico e formico.

Cure e rimedi con la pianta del Semprevivo

Descrizione della pianta del Semprevivo

Due sottospecie di Semprevivum tectorum L., e la schottii, sono piante alpine che arrivano fino ad altitudini di 2.400-2.700 m. La specie tactorum può essere presente anche oltre i 2.000 m sulle rupi delle Alpi e degli Appennini centro-settentrionali. In pianura, cresce sopra i ruderi, tra i vecchi muri e sui tetti, come indica molto chiaramente il nom della specie, termine apropriatissimo ideato da Linneo, per queste piante. Pianta perenne, rustica, che assomiglia un poco al carciofo, è molto nota, ma forse non sono altrettanto conosciute le sue proprietà medicinali. Si può raccoglierla in qualsiasi periodo e non occorre farla essiccare; basta raccogliere una foglia fresca. Si può immaginare un medicamento più semplice? Il semprevivo serve per alleviare il dolore delle bruciature e curare le dermatosi e soprattutto i calli. Questa pianta ha pochissime esigenze; un pugno di terra, qualche rara pioggia; in terreni aridi la sua fioritura è più abbondante e più bella. Altre specie del Sempervivum sono piante ornamentali.

Nomi comuni del Semprevivo

Sopravvivo, Erba da calli, Sempreío, Erba vouja, Articiochi mati, Erba da cài, Semparviv, Oregliàrie, Urciaela, Erba trouna, Orecine

Nome scientifico del Semprevivo

Sempervivum tectorum L.

Galleria immagini del Semprevivo

Il botanico che ha classificato il Semprevivo

Classificazione del Semprevivo

Riconoscere la pianta del Semprevivo

da 20 a 50 cm. perenne, stelo fiorale eretto, carnoso e molto foglioso; foglie basali a rosetta, sessili, grasse, imbricate, oblunghe, a punte acute spesso rosse, con lamine glabre e margini cigliati; fiori rosa striati di porpora (giugno-agosto), subsessili o brevemente picciolati, in corimbi terminali, 8-20 sepali, 8-20 carpelli divergenti; follicolo che si apre con una fenditura e contenente numerosi semi su due ranghi; il ceppo emette dei ricacci. Odore debole; sapore acidulo.

Habitat del Semprevivo

un po' ovunque nella Penisola e nelle Isole, dal piano alle zone montane; in terreni sassosi, sui tetti, nelle fenditure dei vecchi muri e sui ruderi; fino a 2.000-2.400 m.

Altre piante nella famiglia delle Crassulacee

Cure e rimedi naturali con le erbe

Scorbuto

Cibi benefici, succhi e infusi con le piante medicinali.  

Ipotiroidismo

Le laminarie: piante benefiche per la tiroide. Scopri i rimedi.  

Piedi

Piedi affaticati, doloranti, freddi e umidi. Ecco come fare.  

Morbillo

Le piante medicinali che agiscono sull'eruzione cutanea.  

Cuore

Le piante possono aiutare il cuore. Scopri come.  

Acne

Consigli su come prevenire e curare l'acne giovanile naturalmente.