Consigli, cure e rimedi naturali per le macchie cutanee

Rimedi per le macchie cutanee

Le macchie cutanee sono un'alterazione del colore della pelle di aree ben delimitate, senza che ne siano tuttavia alterati i caratteri di elasticità e consistenza.

Le macchie cosiddette da vecchiaia o da arrossamento, o quelle del cloasma gravidico, possono essere attenuate con l'uso delle piante.

Tutte le macchie anormali o che si trasformano col tempo devono essere controllate da un medico.

Tipologie di macchie cutanee

Il colore della pelle dipende da un pigmento chiamato melanina che è responsabile dei 5 colori base della cute: nero, bruno, rosso, giallo e bianco (assenza di melanina).
Le macchie cutanee possono sono suddivise in due categorie:

  • ipermelanosi caratterizzate da un aumento della melanina della cute, quindi risultano essere più scure come le lentiggini ed efelidi
  • ipomelanosi con diminuzione o assenza del pigmento della cute che appare più chiara rispetto alla cute normale come nell'albinismo o nella vitiligine

Possono essere quindi di colore:

  • bianco
  • rosso
  • giallo/verde
  • marrone

Individuare il tipo di macchia

Le cause delle macchie cutanee sono moltissime. Generalmente le macchie della pelle, soprattutto se sul viso o sulle mani, sono segni dell'invecchiamento cutaneo dette cheratosi.
E' importante quindi consultare un medico che ci aiuti a capirne l'origine e il trattamento più adatto.

Cause delle macchie cutanee

Le cause delle macchie cutanee come abbiamo detto sono originate da diversi fattori, ne citiamo alcuni:

  • pataologie infettive (rosolia, morbillo, scarlattina)
  • patologie non infettive (psoriasi, couperose, vitiligine, pitiriasi)
  • emorragie sottocutanee di un colore dapprima verdastro e poi giallastro per trasformazione dell'emoglobina
  • ereditari
  • ormonali (farmaci estrogeni come la pillola anticonezionale, terapie ormonali associate ala menopausa o cloasma gravidico)
  • sole
  • fumo
  • alcool

Macchie in giovane età: melasma

Le macchie che compaiono precocemente sono chiamate melasma e colpiscono soprattutto le zone intorno la bocca, le guance, la fronte e i lati del collo. 

Con l'assunione di farmaci, come la pillola, o per traumi della pelle, come un graffio, la cute si indebolisce e si difende producendo e accumulando più melanina dove essa è più debole.
Queste macchie possono rimanere per alcuni mesi o anni e tendono a ricomparire ogni volta che ci si espone al sole.

Queste macchie purtroppo non possono essere eliminate ma un valido aiuto per rigenerare la pelle e diventare più forte è di assumere flavonoidi nei frutti di bosco, Omega 3 e Omega 6 contenuti nelinei  semi oleosi e nel pesce azzurro. 

Macchie solari e da invecchiamento

Esposizioni prolungate al sole e invecchiamento della pelle sono cause dell'iperpigmentazione, ovvero quelle fastidiose macchie scure che ci accorgiamo di avere da un momento all'altro.

Le macchie da invecchiamento cutaneo, chiamate cheratosi in genere appaiono intorno ai 40 anni e aumentano col passare del tempo. Si formano principalmente sul viso e sulle mani. 

In circa un mese le cellule della pelle si rinnovano completamente. Quelle sullo strato più superficiale della cute (l'eopidermide) si formano continuamente accumulandosi a strati una sull'altra. Quelle più vecchie vengono spinte in alto da quelle più giovani e quando raggiungono la superficie cadono.
Con l'invecchiamento, in alcuni punti della pelle,  questo meccanismo rallenta, le cellule più vecchie invece che cadere rimangono attaccate formando così le macchie scure. 

Una pelle poco protetta, scottature dovute a esposizioni prolungate al sole sono conseguenza di macchie solari.
Le macchie possono comparire ovunque e comunque più facilmente in quelle parti più esposte al sole come viso, braccia, spalle.
Importate quindi è usare una crema ad alta protezione, anche se abbiamo una pelle con fototipo alto.

Ciò che non proteggiamo si trasformerà in macchia (con conseguenze anche gravi) e in rughe.

I rimedi naturali per prevenire e/o eliminare le macchie cutanee

L'uso delle piante come rimedi naturali per prevenire o eliminare alcune tipologie di macchie quali il cloasma gravidico, macchie solari o da invecchiamento possono essere di valido aiuto.

Applicate sulle macchie 2 volte al giorno, tamponando:

  • Succo fresco di dulcamara.
  • Succo di limone salato.
  • Cataplasma di beccabunga: un pugno di pianta cotta in pochissima acqua
  • Decotto di margheritina:bollire 60 g di pianta in 1 litro d'acqua piovana per 5 min, infusione 10 min.
  • Infuso di prezzemolo: 60 g di pianta in 1 litro d'acqua bollente per 10 min, aggiungere poi il succo di 1 limone e filtrare.
  • Decotto di tiglio: bollire 80 g di fiori in 1 litro d'acqua per 5 min.

Alimenti benefici contro le macchie

Per una pelle più forte e quindi rigenerata è utile assumere flavonoidi contenuti nei frutti di bosco, Omega 3 e Omega 6 contenuti nei semi oleosi e nel pesce azzurro.

Attenzione!

Le proprietà e le preparazioni erboristiche sono solo indicative e da usare sempre previa consultazione del medico o dell'erborista.

Articoli correlati

Erbe e piante officinali

Cure e rimedi naturali con le erbe

Tabagismo

Combatti il tabagismo con l'uso di piante officinali.  

Calli

Scopri come fare per avere mani e piedi senza calli e duroni.  

Alcolismo

Come riconoscere e aiutare un alcolista. Sintomi, cause e rimedi.  

Emicrania

Come sconfiggere l'emicrania? Ecco i nostri consigli.  

Litiasi

Calcoli renali e biliari: ecco i rimedi con le erbe medicinali.  

Oftalmia

Bagni oculari per ridurre l'infiammazione dell'occhio.