Cure e rimedi naturali con la Primula

Primula

Proprietà naturali della Primula

antispasmodico, calmante, diuretico, espettorante, febbrifugo.

Parti utilizzate della Primula

fiori con il loro calice (aprile-maggio), foglie, radice, rizoma (inverno); essiccare all'ombra o nel forno.

Elementi estratti dalla pianta della Primula

pigmenti flavonici, glucosidi, enzimi, vitamina C, saponine, sali minerali.

Cure e rimedi con la pianta della Primula

Descrizione della pianta della Primula

La primula è il primo fiore che in primavera appare sui prati colorandoli di giallo, spesso contemporaneamente alla pratolina. S. Ildegarda, nel XII secolo la consigliava come rimedio contro la malinconia. Con i fiori essiccati si fa un té dall'aroma incomparabile e privo di azione eccitante; servono anche a profumare la birra e a migliorare il bouquet dei vini; i fiori canditi sono dolci deliziosi. 
Nonostante il nome botanico che significa alquanto alta, la primula non supera i 20 cm. Questa specie di primula può essere sostituita dalla Primula elatior Facq., che si trova spesso, allo stato spontaneo, negli stessi luoghi. Si differenzia per le sue corolle grandi e  piatte; per il calice bicolore, verde chiaro nelle scanalature, più scuro sugli spigoli arrotondati; per le foglie verdi sulle due lamine e per la mancanza di profumo. Da queste e da altre specie, i floricoltori sonon riusciti a ottenere, dopo lunghe selezioni, varietà molto decorative e di svariati colori, con fiori anche molto grndi, che però non hanno proprietà medicinali. Queste varietà presentano, sulle foglie e sugli steli, peli glandulosi che possono causare pruriti o allergie.

Nomi comuni della Primula

Primaverula, Orecchio d'orso giallo, Fior d'cuch, Filadora, Vicel giald, Trombete, Pestelacie, Gialut, Premmivèir, Conterba siciliana

Nome scientifico della Primula

Primula veris L.

Galleria immagini della Primula

Il botanico che ha classificato la Primula

Classificazione della Primula

Riconoscere la pianta della Primula

da 8 a 30 cm. perenne, stelo fiorale; foglie a rosetta, ovali, verdi, grigiastre sotto, crespate, con nervature, picciolate; fiori giallo vivo (aprile-maggio), riuniti in ombrele semplici, su peduncolo radicale nudo, calice gonfio a 5 angoli e 5 lobi, corolla piccola, concava, 5 petali gialli macchiati di arancione, con stilo corto e 5 stami lunghi o con stilo lungo e 5 stami corti; ovario libero; capsula diritta, ovoidale, racchiusa nel calice che si apre a 10 denti, numerosi semi; rizoma spesso. Odore soave, anisato nella radice; sapore gradevole.

Habitat della Primula

zona alpina, prati dei castagneti e delle faggete sull'Appennino settentrionale; fino a circa 2.000 m.

Altre piante nella famiglia delle Primulacee

Cure e rimedi naturali con le erbe

Pelle

Prenditi cura della tua pelle con maschere, lozioni, infusi  

Acne

Consigli su come prevenire e curare l'acne giovanile naturalmente.  

Ascesso

Come ridurre l'ascesso e alleviare il dolore con i preparati alle erbe  

Tracheite

Come curare la tracheite con l'aiuto delle piante medicinali.  

Cuperosi

Pelle sensibile? Attenzione alla cuperosi. Ecco cosa fare.  

Reumatismi

Reumatismi: i cibi benefici, i cataplasmi e le altre cure naturali.