Cure e rimedi naturali con il Tarassaco

Cure e rimedi naturali con il Tarassaco

Proprietà naturali del Tarassaco

antiscorbutico, aperitivo, coleretico, depurativo, diuretico, lassativo, stomachico, tonico.

Parti utilizzate del Tarassaco

radice, foglie (primavera), succo (autunno); tagliare la radice per il lungo oppure a dischi, essiccare all'aria o in forno.

Elementi estratti dalla pianta del Tarassaco

un alcaloide, olio essenziale, inulina, tannino, glucidi, sali minerali, provitamina A, vitamine B e C.

Cure e rimedi con la pianta del Tarassaco

Descrizione della pianta del Tarassaco

Sconosciuto nell'antichità il tarassaco viene usato come diuretico nel 1546. Un farmacista tedesco del XVI secolo, TAbernaemontanus, stabilisce che il tarassaco ha virtù vulnerarie ineguagliabili. La medicina ufficiale non accetta nulla di tutto questo; però, il tarassaco continua a guarire, ufficiosamente, i malati. All'inizio del XX secolo viene improvvisamente riabilitato: universale è il riconoscimenteo delle sue proprietà, che viene chiamata tarassacoterapia ogni terapia che faccia ricorso al tarassaco. E' considerato tutt'ora uno dei semplici più utili e popolari. E' una pianta che la si trova tutto l'anno, fresca, con i fiori chiusi di notte e aperti al sorgere del sole; le api adorano il suo nettare, i bambini amano raccogliere i suoi fiori, le sue foglie forniscono all'uomo un ottimo alimento. In natura vi sono diverse specie di tarassaco, alte o nane, con foglie ovali, strette o flosce, con frutti bianchi, rossi o grigi; la pianta resta, comunque, del tutto inconfondibile tra le altre.

Nomi comuni del Tarassaco

Dente di leona, Soffione, Piscialetto, Ingrassaporci, Bofarella, Soffiún, Cicoria selvaggia, Cicoria burda

Nome scientifico del Tarassaco

Taraxacum officinale F.A.C.Weber

Galleria immagini del Tarassaco

Il botanico che ha classificato il Tarassaco

Classificazione del Tarassaco

Riconoscere la pianta del Tarassaco

da 5 a 50 cm. perenne, foglie a rosetta, tutte radicali, folte, glabre, lunghe, incise; fiori giallo vivo (marzo-novembre), ligulati, a forma di grande capolino su un lungo peduncolo radicale, liscio e cavo, involucro su 2 ranghi, quello inferiore a calicetto; achenio grigio-blu, ovoidale, un poco spinoso alla sommità; rizoma spesso, grossa radice fittonante, bruno-nerastra, biancastra al taglio, latice bianco. Odore erbaceo; sapore amaro.

Habitat del Tarassaco

diffuso in tutta Italia, fino a circa 2.000 m.

Altre piante nella famiglia delle Composite

Cure e rimedi naturali con le erbe

Cellulite

Combattere la cellulite si può. Scopri come fare.  

Meteorismo

Meteorismo: i cibi benefici e infusi di basilico e menta piperita.  

Gozzo

qui inserire un breve testo, min 50 e max 70 caratteri nella pagina.  

Litiasi

Calcoli renali e biliari: ecco i rimedi con le erbe medicinali.  

Convalescenza

Le piante medicinali per recuperare le forze dopo una malattia.  

Morsicature

In attesa del medico, un sollievo dalle piante con i rimedi naturali.