Cure e rimedi naturali con l'Origano

Origano

Proprietà naturali dell'Origano

antalgico, antisettico, antispasmodico, emmenegagogo, espettorante, parassiticida, stomachico, tonico.

Parti utilizzate dell'Origano

foglie, sommità fiorite (luglio-settembre); essiccare all'ombra.

Elementi estratti dalla pianta dell'Origano

olio essenziale, tannino, resina, gomma.

Cure e rimedi con la pianta dell'Origano

Descrizione della pianta dell'Origano

L'organo il cui  nome scientifico deriva dal greco oros, montagna, e da ganos, splendore, è una pianta di montagna. Spesso viene confuso con la maggiorana, che si è naturalizzata in Italia e viene coltivata in Liguria.
Le proprietà medicinali dell'origano sono contentue nelle sommità fiorite e svolgono un'azione efficace e stimolante sul sistema nervoso; inoltre, ha proprietà antalgica. Si può guarire in fretta da un torcicollo applicando sulla parte un cuscinetto di sommità fiorite, appena colte, riscaldate per brevissimo tempo in una padella.  Le sommità fanno parte di una composizione di un infuso detto acqua di archibugiata; se ne può ottenere anche una bevanda dolce, aperitiva, digestiva, bechica, facendo macerare 50 g, per 10 giorni, in 1 litro di vino. L'origano è usato per aromatizzare la pizza alla napoletana e altri piatti regionali.

Nomi comuni dell'Origano

Acciúghero, Règamo, Scarsapepe selvatico, Arburà, Menta bastarda, Arecheta

Nome scientifico dell'Origano

Origanum vulgare L.

Galleria immagini dell'Origano

Il botanico che ha classificato l'Origano

Classificazione dell'Origano

Riconoscere la pianta dell'Origano

da 30 a 80 c,- éeremme. fistp erettp. sèessp tomteggiato di rosso, a 4 spigoli, ramificato in alto; foglie non dentate picciolate, ovali a punta, subglabre; fiori rosa-porporini (luglio-settembre), numerosi, in glomeruli disosti a pannocchia terminale folta, con numerose brattee porpora violacee, calice campanulato a 13 nervature e 5 denti, corolla a tubo eretta, sporgente, labbro superiore eretto e piano, quello inferiore trilobato, 4 stami divergenti; ttrachenio, ciascuna parte ovoidale e liscia; rizoma strisciante, nerastro, munito di radici fibrose. Odore aromatico; sapore amaro.

Habitat dell'Origano

prati e terreni soleggiati, radure, dal mare ai monti; fino a circa 2.000 m.

Altre piante nella famiglia delle Labiate

Cure e rimedi naturali con le erbe

Verruche

Scopri come fare per eliminarle naturalmente con i nostri consigli.  

Astenia

Cos'è? Qual'è la causa? I trattamenti naturali e i nostri consigli  

Smagliature

Rimuovi le smagliature con le erbe e le piante officinali  

Alitosi

I consigli per un alito sempre fresco con l'aiuto della natura.  

Aerofagia

Un aiuto concreto dalle piante medicinali per questo fastidio disturbo  

Parto

I consigli per affrontare al meglio il momento del parto e subito dopo