Cure e rimedi naturali con l'Acetosa

Foto acetosa

Proprietà naturali dell'Acetosa

antiscorbuto, aperitivo, depurativo, digestivo, diuretico, emmenagogo, lassativo, rinfrescante, stomachico, tonico.

Parti utilizzate dell'Acetosa

foglie e fusti freschi, radice.

Elementi estratti dalla pianta di Acetosa

ossalato di potassio, acido ossalico, ferro, clorofilla, vitamina C.

Cure e rimedi con la pianta di Acetosa

Descrizione della pianta di Acetosa

L’acetosa appartiene alla famiglia delle Poligonacee, come la bistorta e il romice. Molto diffusa nelle campagne e conosciuta dai ragazzi, che amano masticare le foglie acide, è però dannosa per il bestiame al quale provoca diarree. Si coltivano diverse specie di acetosa, e i giardinieri sanno che le piante coltivate al sole sono più acidule di qelle coltivate all’ombra.

L’acetosa, per le sue proprietà depurative e digestive, entra come componente del brodo d’erbe, consigliato ai febbricitanti o dopo una serie di purganti, così preparato: far bollire 40 g di giovani foglie di acetosa, 20 g di lattuga e di porri, 10 g di spinaci, di cerfoglio e di bietole e, infine, aggiungere una noce di burro.

L’acetosa, pianta così utile, non è sopportata da tutti e non se ne deve mai abusare; in particolare, dovranno astenersene: i gottosi, i reumatici, i soggetti predisposti a litiasi e coloro che soffrono di iperacidità gastrica. Il polline dellìacetosa, molto abbondante, può scatenare manigestazioni allergiche a persone particolarmente sensibili.

Attenzione!

vietata agli artritici, gottosi, soggetti predisposti a litiasi, reumatizzati; ha incompatibilità con le acque minerali; non usare recipienti di rame.

Nomi comuni dell'Acetosa

Ossalida, Acetina, Pampelucco, Saleggiola, Erba brusca, Sansara, Erba salina, Jerbo fort, Salzarielle

Nome scientifico dell'Acetosa

Rumex acetosa L.

Galleria immagini dell'Acetosa

Il Botanico che ha classificato l'Acetosa

Classificazione dell'Acetosa

Riconoscere la pianta di Acetosa

da 30 cm a 1 m. perenne, fusto rossastro, striato, cavo, ramificato; foglie grandi, verde scuro sopra, glauche sotto, di forma astata, inguainanti, dotate di orecchiette, stipole saldate formanti una guaina, quelle basali con lunghi piccioli; fiori verdi o rossastri (maggio-settembre), piccoli e dioici, in grappoli composti, 6 sepali segnati da striature rosse, in 2 verticilli, 6 stampi penduli, 3 stili, stimma a pennello; achenio trigono, 1 seme; rizoma bruno-nerastro. Sapore acidulo.

Habitat dell'Acetosa

nei prati; fino a 2300 m.

Altre piante nella famiglia delle Poligonacee

Cure e rimedi naturali con le erbe

Bocca

Consigli e rimedi naturali per una bocca bella e sana.  

Congiuntivite

Bruciore, prurito, arrossamenti. Ecco come curare la congiuntivite.  

Piaghe

Come guarire dalle piaghe con l'uso delle erbe medicinali.  

Laringite

Dalla natura le erbe medicinali per curare questo disturbo.  

Convalescenza

Le piante medicinali per recuperare le forze dopo una malattia.  

Impetigine

Come curare l'impetigine con i consigli e i rimedi naturali.