Cure e rimedi naturali con la Rosa canina

Rosa canina

Proprietà naturali della Rosa canina

antiscorbutico, astringente, cicatrizzante, diuretico, lassativo, tonico.

Parti utilizzate della Rosa canina

boccioli fiorali, figlie, frutti (agosto-ottobre), galle (bedeguar); essiccare rapidamente dopo aver aperto i frutti e tolti i peli; conservare all'asciutto.

Elementi estratti dalla pianta della Rosa canina

vitamine A, B, C, E, K, PP, tannino, pectine.

Descrizione della pianta della Rosa canina

La rosa canina, cresce nelle campagne e può raggiungere i 2-3 m di altezza e formare, talvolta, siepi impenetrabili. Con queste piante si possono creare facilmente siepi decorative e profumate, ai margini dei prati, siepi da recinzione, o macchie su distese di tappeto verde.  fiori e foglie sono efficacemente usati, in farmacopea, come i frutti ricchissimi di vitamine, chiamati cinorrodonti.  In Olanda si coltivano varietà di rose selezionate da frutto per marmellate vitaminiche. I boccioli e le foglie, raccolti ed essiccati all'ombra, sono un blando lassativo e si usano anche come cicatrizzante. Le galle midollari, prodotte da un insetto, hanno proprietà astringenti e toniche per l'elevato contenuto di tannino. I falsi frutti sono particolarmente ricchi di vitamina C. Privati dei peli interni si usano per tisane e per preparare marmellate.

Nomi comuni della Rosa canina

Rosa selvatica, Rosa delle siepi, Roselline di pruni, Roesa servaja, Rosèr salvàrego, Rosa mata, Rosa macchiaiola, Spina novella, Rosa spina, Rosella

Nome scientifico della Rosa canina

Rosa canina L.

Galleria immagini della Rosa canina

Il botanico che ha classificato la Rosa canina

Classificazione della Rosa canina

Riconoscere la pianta della Rosa canina

da 1 a 3-4 m. perenne, fusto verdastro, rami eretti nella parte inferiore, ricadenti nella parte superiore, muniti di aculei, che ricoprono rami e rametti; foglie imparipennate a 5-7 foglioline, dentate, ovali, glabre, stipole allungate; fiori rosa pallido (giugno-luglio), solitari o in corimbi, grandi (2-8 cm), sepali triangolari con appendici subdivise, 5 petali, numerosi stami; achenio peloso con pericarpo duro, racchiuso in un falso frutto ovoidale, rosso alla maturità, carnoso e liscio. Odore soave; sapore acidulo.

Habitat della Rosa canina

dal mare alle montagne, nelle radure, nei terreni incolti; fino a 1.300 m.

Altre piante nella famiglia delle Rosacee

Cure e rimedi naturali con le erbe

Nervosismo

Ecco i nostri consigli per ritrovare l'equilibrio del sistema nervoso.  

Psoriasi

Difficile da curare ma possibile contenere con l'aiuto delle erbe.  

Digestione

Cattiva digestione? La soluzione con l'aiuto delle piante  

Lombaggine

Dolori lombari, scopri come attenuarli con cataplasmi e decotti.  

Orzaiolo

I nostri consigli per ovviare a questo piccolo disturbo.  

Tigna

Colpisce uomini e animali. Scopri i nostri consigli.