Cure e rimedi naturali con l'Issopo

Issopo

Proprietà naturali dell'Issopo

antispasmodico, aperitivo, carminativo, depurativo, risolvente, stimolante, stomachico, vulnerario.

Parti utilizzate dell'Issopo

sommità fiorite, foglie mondat (all'epoca della fioritura); essiccare all'ombra, conservare all'asciutto in sacchetti di carta racchiusi in vasi ben chiusi.

Elementi estratti dalla pianta dell'Issopo

olio essenziale, tannino, colina, un glucoside.

Cure e rimedi con la pianta dell'Issopo

Descrizione della pianta dell'Issopo

I Testi Sacri, imitati da numerosi scrittori classici, citano spesso l'issopo, ma non si ha la certezza che la specie conosciuta e apprezzata da Re Salomone sia proprio l'Hyssopus officinalis L. dell'epoca moderna. Questa specie non è spontanea né in Palestina né in Grecia e quindi non può corrispondere alla pianta che era chiamata issopo dai Giudei, dai Greci, dagli Arabi, dagli Egizi e dagli antichi Romani. L'Hyssopus è un genere botanico monotipico, polimorfo; già nel XVIII secolo se ne conoscevano diverse varietà. E' coltivato su scala industriale per uso farmaceutico e per aromatizzare liquori, aperitivi, aceti; anche in profumeria è molto adoperato per la preparazione di una lozione per le palpebre e per tonificare le guance. Il miele di issopo ha un gusto delicato ed è molto profumato. 
L'issopo è un componente delle 17 piante del tè svizzero. In altri tempo veniva usato per curare l'asma e anche affezioni bronchiali e polmonari croniche.

Attenzione!

da somministrare con molta cautela ai soggetti nervosi.

Nomi comuni dell'Issopo

Erba odorosa, Esopo, Issepo, Issòpu, Erba sopu, Locasi, Pericò, Soleggio

Nome scientifico dell'Issopo

Hyssopus officinalis L.

Galleria immagini dell'Issopo

Il botanico che ha classificato l'Issopo

Classificazione dell'Issopo

Riconoscere la pianta dell'Issopo

da 20 a 60 cm. perenne, fusto ascendente, ramificato; foglie piccole, intere con nervatura in rilievo; fiori blu-violacei scuri (giugno-settembre), in spighe unilaterali fogliose, calice a 5 denti, corolla a 5 lobi, 4 stami violetti, sporgenti; tetrachenio che racchiude 1 seme nero, rugoso; ceppo legnoso. Odore forte, aromatico; sapore un poco amaro.

Habitat dell'Issopo

allo stato spontaneo nei terreni calcarei in Italia centrale (mancante nelle Isole); fino a 2.000 m.

Altre piante nella famiglia delle Labiate

Cure e rimedi naturali con le erbe

Unghie

I segreti per avere unghie belle e sane naturalmente.  

Ulcera cutanea

Cataplasmi, polveri, olii e tanto altro per un sollievo immediato.  

Tracheite

Come curare la tracheite con l'aiuto delle piante medicinali.  

Urea

Cos'è l'urea? Come si cura? I segreti per eliminarla con le piante.  

Tosse

Ecco come far sparire la tosse in maniera del tutto naturale.  

Asma

Asma: consigli pratici e rimedi naturali per prevenirla e curarla