Cure e rimedi naturali con l'Erba di San Giovanni

Erba di San Giovanni

Proprietà naturali dell'Erba di San Giovanni

astringente, detergente, emoliente, vulnerario

Parti utilizzate dell'Erba di San Giovanni

succo fresco, tutte le parti della pianta essiccate, foglie fresche oppure conservate nell'oglio, essicazione difficile.

Elementi estratti dalla pianta dell'Erba di San Giovanni

Sali minerali, telephioside, tanino, mucillagine, zuccheri

Cure e rimedi con la pianta dell'Erba di San Giovanni

Descrizione della pianta dell'Erba di San Giovanni

Il nome del genere Sedum deriva dal latino sedeo, io mi siedo, con chiara allusione a come questa pianta si adagia sul terreno. E' una pianta grassa dalle proprietà cicatrizzanti, con foglie carnose contenenti un succo limpido e insipido. 
Rimane fiorita per tutta l'estate e secondo le varietà, i fiori hanno diverse coloriazioni. 
L'erba di San Giovanni viene utilizzata come il semprevivo e le sue preparazioni sembrano più ricette culinarie che formule fitoterapiche; per esempio, le foglie possono essere pestate con sale e aceto e cotte nel latte, o fatte macerare nell'olio. La radice cotta nello strutto si consuma in purea.
Esistono altre specie di Sedum, tra cui il Sedum acre L., chiamato anche pepe dei muri perchè cresce prorpio sui vecchi muri. Questa Crassulacea si riconosce per i fusti molto fogliosi, i fiori a forma di stella, giallo vivo, e il sapore piccante.

Nomi comuni dell'Erba di San Giovanni

Telefio, Fava grossa, Erba dei calli, Fava forada, Erba de' paterecci, Fava inversa, Erba de foga, Erba grassa

Nome scientifico dell'Erba di San Giovanni

Sedum telephium L. ssp. purpureum Link

Galleria immagini dell'Erba di San Giovanni

I botanici che hanno classificato l'Erba di San Giovanni

Classificazione dell'Erba di San Giovanni

Riconoscere la pianta dell'Erba di San Giovanni

da 30 a 60 cm. perenne, fusto eretto, rigido, glabro, poco ramificato; foglie opposte, alterne o verticillate, sessili, piatte, polpose, ovali, poco dentate; fiori porporini, in questa varietà, oppure bianchi, giallo-verdastri, 5 sepali corti, 5 petali, 10 stami; 5 carpelli, semi piccoli; rizoma robusto, coto, radici a volte ispessite. Odore nullo; sapore dolce (foglie), acre (radice).

Habitat dell'Erba di San Giovanni

terrenti incolti, un po' dovunque in Italia e nelle Isole; fino a 1.800 m.

Altre piante nella famiglia delle Crassulacee

Cure e rimedi naturali con le erbe

Sinusite

Eucalipto, mirto e timo: ecco le erbe medicinali contro la sinusite.  

Impotenza

Come curare l'impotenza con l'aiuto di cibi benefici, infusi e vini.  

Morbillo

Le piante medicinali che agiscono sull'eruzione cutanea.  

Arteriosclerosi

Sintomi, cause e consigli contro l'arteriosclerosi  

Urea

Cos'è l'urea? Come si cura? I segreti per eliminarla con le piante.  

Colesterolo

Diminuisci il colesterolo naturalmente con erbe e piante