Cure e rimedi naturali con il Genepi

Cure e rimedi naturali con il Genepi

Proprietà naturali del Genepi

aperitivo, emmenagogo, stomachico, sudorifero, tonico, vulnerario.

Parti utilizzate del Genepi

pianta fiorita, radice (luglio-settembre); essiccare all'ombra.

Elementi estratti dalla pianta del Genepi

olio essenziale, sostanze amare.

Descrizione della pianta del Genepi

Col nome generalizzato di genepi si indicano piccole piante di Artemisia, che crescono sulle montagne, ad altezze elevate e introvabili altrove.
Tutte le diverse specie sono perenni, con fusti corti ricoperti di peluria, che fioriscono in piena estate; molto somiglianti le diverse specie crescono l'una vicina all'altra, e formano ciuffi tappezzanti fra i sassi delle morene.
Per molto tempo i genepi sono rimasti sconosciuti alla gente di pianura. Furono trovati dai botanici, sempre alla ricerca di nuove piante.
Nei paesi d'alta montagna se ne faceva un liquore da bere contro il congelamento, ma con scarsi risultati.
Sono piante che hanno proprietà molto attive, e che devono, perciò, essere usate rispettando sempre alla lettera le dosi prescritte.
I genepi, sempre più rari, sono piante preziose e fanno ormai parte della flora alpina protetta. Questa pianta è coltivabile oltre i 1000 m di altitudine in terreni permeabili, freschi e ricchi di humus; si moltiplica per seme o per divisione dei rizomi
La loro colivazione dovrebbe essere incoraggiata soprattutto per la conservazione di queste specie preziose.

Attenzione!

rispettare scrupolosamente le dosi.

Nomi comuni del Genepi

a) Genepi delle Alpi, Genepi femmina, Genepi maggiore
b) Genepi bianco
c) Genepi nero, Genepi maschio

Nomi scientifici del Genepi

a) Artemisia glacialis L.
b) Artemisia mutellina Vill.
c) Artemisia spicata Jacq.

I botanici che hanno classificato il Genepi

Classificazione del Genepi

Riconoscere la pianta del Genepi

da 4-5 a 12-15 cm. Tre specie perenni erbacee a piccoli ciuffi; fusticini fiorali semplici; foglie tutte a lacinie, bianche-grigiastre, setose, numerose alla base e picciolate; fiori tubolari gialli (uglio-settembre), raccolti in piccoli capolini subglobosi. Odore forte di assenzio; sapore amaro. a) tappezzante, con rosette di foglie a divisioni triforcate; capolini raccolti alla sommità dei fusti brevi con foglie rade; involucri listati di bruno; b) foglie molli, tutte picciolate, palmato-divise, con lamine corte; fiori giallo chiaro in piccoli capolini solitari quasi tutti peduncolanti; c) ciuffi isolati con 1-2 spighe lunghe, arcuate, unilaterali, di capolini piccoli e nerastri, sessili, a foglie subsemplici.

Habitat del Genepi

terreni rocciosi da 1.800 a 3.400 m. sulle Alpi e sugli Appenini settentrionali.

Altre piante nella famiglia delle Composite

Cure e rimedi naturali con le erbe

Escara

Escara: cos'è e come si forma? Scopri i nostri rimedi naturali.  

Fototipi

Individua a quale fototipo appartieni per abbronzarti correttamente  

Orticaria

Fastidioso prurito, spesso causato da alcuni cibi. Guarda come fare.  

Stitichezza

Stitichezza: combatterla con l'aiuto delle piante e dei cibi benefici.  

Raffreddore

I rimedi della nonna per alleviare e guarire il raffreddore  

Morsicature

In attesa del medico, un sollievo dalle piante con i rimedi naturali.  

Colesterolo

Diminuisci il colesterolo naturalmente con erbe e piante  

Occhi

Le piante per mantenere bellezza e trasparenza dello sguardo.