Cure e rimedi naturali con il Corbezzolo

Corbezzolo

Proprietà naturali del Corbezzolo

antinfiammatorio, antisettico, astringente, depurativo, diuretico.

Parti utilizzate del Corbezzolo

radici, foglie, corteccia, frutti.

Elementi estratti dalla pianta del Corbezzolo

tannino, glucoside arbutoside.

Cure e rimedi con la pianta del Corbezzolo

Descrizione della pianta del Corbezzolo

Pianta molto diffusa nelle regioni d'Italia, cresce in luoghi soleggiati, soprattutto lungo la valle dell'Adige fino a Bolzano e nell'Europa meridionale in genere. Tuttavia, se ne può trovare, anche se in minor numero,  nell'Europa centrale e qualcino perfino in Irlanda. 
Furono i Romani che diedero al corbezzolo il nome di Arbutus unedo. Virgilio, nelle Georgiche, chiamava questo albero  arbustus. Plinio e alcuni suoi contemporanei lo chiamarono unedo, da unum edo, cioè ne mangio uno solo, per indicare quanto sgradevole fosse il gusto del frutto.
Il corbezzolo può raggiungere dai 6 ai 10 m di altezza, ma per via dei tagli dei boschi e, purtroppo, per gli incendi, la sua altezza non supera i 2-3 m. E' una pianta molto decorativa per le sue foglie persistenti e per i suoi frutti rotondi coloratissimi, sempre presenti: i più giovani sono verdi, i più maturi rossi e gli intermedi sono gialli o arancio e contemporanei ai fiori
I frutti sono diuretici e con essi si possono preparare gustose marmellate, canditi saporiti e bevande gradevoli. I medici ritengono valido il corbezzolo per il suo rilevante contenuto di tannino. 
Col legno, compatto e omogeneo, si fabbricano oggetti torniti e intarsiati; ottimo per ardere e per la carbonizzazione. Le api trovano nei fiori un nettare di qualità.

Nomi comuni del Corbezzolo

Albatro, Arbuto, Frola marina, Urla, Rossello, Murta, Arburin

Nome scientifico del Corbezzolo

Arbutus unedo L.

Galleria immagini del Corbezzolo

Il botanico che ha classificato il Corbezzolo

Classificazione del Corbezzolo

Riconoscere la pianta del Corbezzolo

da 2 a 12 m. arbusto o alberetto, fusto irregolare eretto; giovani rami rossastri; foglie dentellate, semplici, persistenti, coriacee; fiori bianchi e verdi (ottobre-gennaio), in racemi composti pendenti, 5 denti; i frutti sferici, carnosi, sono bacche globose a superficie granulosa per la presenza di tubercoli di forma quasi piramidale, rossi a maturazione, contenenti 20-25 semi; radici profonde. I frutti hanno consistenza farinosa, sapore acidulo.

Habitat del Corbezzolo

Europa meridionale, Istria, Friuli, Colli Euganei, colli vicentini e veronesi, sulle pendici appenniniche dalla Liguria alle Marche, un po' ovunque nel meridione d'Italia, in terreni aridi o silicei; fino a 600 m.

Altre piante nella famiglia delle Ericacee

Cure e rimedi naturali con le erbe

Tracheite

Come curare la tracheite con l'aiuto delle piante medicinali.  

Morbillo

Le piante medicinali che agiscono sull'eruzione cutanea.  

Rachitismo

Bagni di alghe, noce e calamo e altri rimedi naturali come coadiuvanti  

Varici

Un valido aiuto dalle erbe medicinali per le vene varicose.  

Laringite

Dalla natura le erbe medicinali per curare questo disturbo.  

Sudorazione

Combattere una sudorazione eccessiva o stimolarla: le erbe che aiutano