Cure e rimedi naturali con l'Edera terrestre

Edera terrestre
© Photo by Svdmolen

Proprietà naturali dell'Edera terrestre

diuretico, pettorale, tonico, vulnerario.

Parti utilizzate dell'Edera terrestre

pianta fresca o essiccata, succo fresco, foglie (all'inizio della fioritura); essiccare rapidamente al sole o in un locale molto aereato.

Elementi estratti dalla pianta dell'Edera terrestre

un principio amaro, olio essenziale, tannino, glucidi, potassio, resina.

Cure e rimedi con la pianta dell'Edera terrestre

Descrizione della pianta dell'Edera terrestre

Questa pianta non è parente dell'edera che tutti conosciamo; appartiene infatti a un'altra famiglia, quelle delle Labiate.
L'edera terrestre è una pianta perenne, che si comporta come l'edera, ma cresce aderente al suolo, ai margini delle praterie, dei viottoli, in vicinanza delle siepi e ai piedi degli alberi. I fusti emettono da ciascun nodo fascetti di radici, allungandosi fino a 1 m e producendo ricacci sterili prostrati.
In primavera, i rami fioriferi si drizzano fino a 10-20 cm e, all'ascella di goni coppia di foglie reniformi, sbocciano fiori violetti molto graziosi.
Già nota nel Medioevo come pianta medicinale, l'edera terrestre nel XVI secolo, era ritenuta efficace per guarire piaghe interne ed esterne e anche per curare la pazzia.
Oggi, viene utilizzata, cotta nel latte, contro le affezioni bronchali.
Entra nella composizione del tè svizzero, una preparazione tonica ed efficace per riprendersi dai traumi di ogni tipo.

Nomi comuni dell'Edera terrestre

Ellera terragnola, Erba codeina, Erba quattrina, Ligaterra, Erba trondella, Jerbe nera che ciamíne, Rèole, Erva terrestri, Follededda

Nome scientifico dell'Edera terrestre

Glechoma hederacea L.

Galleria immagini dell'Edera terrestre

Il botanico che ha classificato l'Edera terrestre

Classificazione dell'Edera terrestre

Riconoscere la pianta dell'Edera terrestre

da 5 a 25 cm. perenne, fusto prostrato, radicante, peloso, gli steli fioriferi eretti, semplici; foglie verdi, molli, crenate, reniformi, arrotondate; fiori blu-iolacei, macchiati di porpora, talvolta rosa (marzo-maggio), unilaterali, da 2 a 4 all'ascella delle foglie superiori, calice a 5 denti, rubolare, corolla a 2 labbra ristrette, lobate, 4 stami ascendenti a filetto, antere a 2 croci;  tetrachenio con acheni ovoidali, lisci, bruni. Odore forte, gradevole; sapore caldo, acre, un poco amaro.

Habitat dell'Edera terrestre

comune nelle zone omnbrose, in pianura e in collina, dell'Italia centro-settentrionale; preferisce terreni umidi; fino a 1.300-1.500 m.

Altre piante nella famiglia delle Labiate

Cure e rimedi naturali con le erbe

Comedone

Comedoni: lozioni e maschere con le piante medicinali.  

Urina

Ecco i consigli per le infezioni dell'apparato urinario.  

Mestruazioni

Problemi con le mestruazioni? Risolvili con i rimedi naturali.  

Lipotimia

Cos'è la lipotimia? Quali sono i sintomi? Rilassati con le piante.  

Ipotiroidismo

Le laminarie: piante benefiche per la tiroide. Scopri i rimedi.  

Intossicazione

In attesa del medico, i consigli con i rimedi naturali.