Cure e rimedi naturali con l'Altea

Foto Altea
© Photo by H. Zell

Proprietà naturali dell'Altea

bechico, emolliente.

Parti utilizzate dell'Altea

radice (autunno), fiori (luglio-agosto), foglie fresche o essiccate (giugno); essiccare all’ombra o nel forno.

Elementi estratti dalla pianta dell'Altea

mucillagine, sali minerali, glucidi, vitamina C.

Cure e rimedi con la pianta dell'Altea

Descrizione della pianta dell'Altea

L’altea si usa principalmente come emolliente. Il nome popolare bismalva, due volte malva, rispecchia la grande efficacia dei suoi principi attivi. Le proprietà della malva sono in realtà simili da quelle dell’altea. L’altea è arrivata in Europa dalle steppe asiatiche molto tempo prima dell’età cristiana e si è acclimata facilmente. La pianta, citata in uno Capitolari di Carlo Magno, fu coltivata per tutto il Medioevo; era una delle erbe più sfruttate tra i semplici coltivati nei giardini dei monasteri.

Dalle coltivazioni di allora, l’altea è sfuggita per naturalizzarsi nelle nostre campagne; è attualmente considerata una pianta medicinale tra le più utili. Nei giardini, viene coltivata una specie molto decorativa, la Althaea rosea L., che porta i nomi popolari di malva rosa, malvone, rosa cinese, ecc. con grandi fiori, molto colorati,  che possono sostituire il fiore dell’altea per bagni idratanti ed emollienti, mentre la radice e le foglie non vengono utilizzate per uso medicinale. Tutte le parti essiccate dell’altea si adoperano per bagni emollienti

Attenzione!

incompatibilità con l’alcool di forte gradazione, con il tannino e con il ferro.

Nomi comuni dell'Altea

Malvavischio, Bismalva, Arteja, Varmarosa, Malva selvaja, Bonavisch, Altee di speziarie, Narbonia, Pramariscu

Nome scientifico dell'Altea

Althaea officinalis L.

Galleria immagini dell'Altea

Il botanico che ha classificato l'Altea

Classificazione dell'Altea

Riconoscere la pianta dell'Altea

da 60 cm a 1,50 m. perenne, fusto robusto, cilindrico, vellutato, poco ramificato; foglie verde-biancastre, picciolate, larghe, spesse, lobate, ovali, appuntite; fiori bianchi o rosa (giugno-settembre), disposti a 3 all’ascella delle foglie sulla parte alta del fusto, peduncolati, calice a 5 sepali, raddoppiati da un calicetto corto, corolla di 5 petali a cuore, numerosi stami; poliachenio vellutato, seme bruno; radice fittonante, lunga e carnosa. Odore dolciastro; sapore di mucillagine.

Habitat dell'Altea

più diffusa nell’Italia settentrionale e centrale, nei luoghi umidi, freschi e lungo i corsi d’acqua fino a 300 m.

Altre piante nella famiglia delle Malvacee

Cure e rimedi naturali con le erbe

Angoscia

Un valido aiuto dalle piante medicinali per superare paura e ansia..  

Obesità

Un disturbo che colpisce spesso anche i bambini. ecco i rimedi.  

Artrite

Articolazioni doloranti? Ecco i nostri consigli contro l'artrite  

Bronchite

Bronchite acuta o cronica? Rimedi naturali da spalmare o da bere.  

Urea

Cos'è l'urea? Come si cura? I segreti per eliminarla con le piante.  

Influenza

Cercare il benessere con i consigli e i rimedi naturali.