Cure e rimedi naturali con la Parietaria

Parietaria

Proprietà naturali della Parietaria

depurativo, diuretico, emolliente, rinfrescante.

Parti utilizzate della Parietaria

parte aerea della pianta, foglie mondate, succo; essiccare rapidamente all'ombra.

Elementi estratti dalla pianta della Parietaria

nitrato di potassio, calcio, pigmenti flavonici, mucillagine.

Cure e rimedi con la pianta della Parietaria

Descrizione della pianta della Parietaria

Nonostante il nome volgare improprio, erba vetriola, non ha nulla a che vedere con il terribile acido solforico; è, invece un chiaro riferimento alla sua possibile utilizzazione per la poulizia di vetri.
Questa pianta mediterranea, perenne, si può trovare anche nel Nord d'Europa. Si sviluppa in grossi ceppi, tra vecchi muri. In fitoterapia si usano due varietà di parietaria; una a grandi fusti e a infiorescenze folte, l'altra a fusti più numerosi e a glomeruli flosci. Hanno le stesse identiche proprietà medicinali, ma entrambe possono provocare reazioni allergiche.
emolliente, diuretica, questa pianta è più efficace se utilizzata fresca; essiccata conserva in parte le sue qualità sotanto in un recipiente ermeticamente chiuso.Aggiungendo alla parietaria, coda cavallina, ortica bianca, erica e barba di masi, si ottiene un infuso di sapore non gradevole, ma efficace per la cura della cistite.

Nomi comuni della Parietaria

Erba vetriola, Spaccapietra, Jerbe muèll, Erba di mùr, Erba murale, Partara, Erba di vento, Coddizza

Nome scientifico della Parietaria

Parietària officinalis L.

Galleria immagini della Parietaria

Il botanico che ha classificato la Parietaria

Classificazione della Parietaria

Riconoscere la pianta della Parietaria

da 10 a 30 cm. perenne, fusto rossastro, eretto o epanso, spesso pendente, solido, pubescente; foglie alterne, picciolate, intere, ovali o a losanga, sottili, con 2-3 nervature munite, al rovescio, di peli uncinanti; fiori verdastri (giugno-ottobre), in glomeruli da 5 a 6 all'ascella delle foglie, piccoli, accompagnati da brattee intere o cigliate, ermafrodit oppure unisessuati, i fiori femminili sempre al centro, 4 sepali, 4 stami, 1 ovario con una loggia, 1 stilo terminante con 1 stimma a piumetto; achenio piccolo, nero, lucido, compresso; ceppo perenne e robusto. Odore dolciastro; sapore di erba, un po' salato.

Habitat della Parietaria

sui vecchi muri, zone rocciose, anche nei boschi o lungo le siepi in terreni asciutti; fino a 600-700 m.

Altre piante nella famiglia delle Urticacee

Cure e rimedi naturali con le erbe

Scorbuto

Cibi benefici, succhi e infusi con le piante medicinali.  

Parto

I consigli per affrontare al meglio il momento del parto e subito dopo  

Reni

Per chi soffre di problemi ai reni, ecco come risolverli con le piante  

Asma

Asma: consigli pratici e rimedi naturali per prevenirla e curarla  

Escara

Escara: cos'è e come si forma? Scopri i nostri rimedi naturali.  

Colesterolo

Diminuisci il colesterolo naturalmente con erbe e piante