Cure e rimedi naturali con il Pino silvestre

Cure e rimedi naturali con il Pino silvestre

Proprietà naturali del Pino silvestre

antisettico, balsamico, diuretico, espettorante, stimolante.

Parti utilizzate del Pino silvestre

linfa, legno, aghi, gemme (aprile); essiccare in forno tiepido.

Elementi estratti dalla pianta del Pino silvestre

olio essenziale, resina, glucosidi.

Cure e rimedi con la pianta del Pino silvestre

Descrizione della pianta del Pino silvestre

Il pino silvestre è tra i pini più preziosi. Se ne ricav un catrame e una oleoresina, che però non è sfruttata industrialmente; inoltre le gemme sono riche di principi attivi e gli aghi sono balsamici, purificatori e curativi. Le gemme in commercio vengono chiamata gemme di abete. Si raccolgono in aprile, spiccandole dai rami prima che si schiudano; si dispongono in uno strato sottile sopra graticci e si lasciano essiccare per 1-2 mesi, rimuovendole di frequente. Per un essiccamento più rapido si può utilizzare il forno tiepido. Le gemme si utilizzano in diversi modi: come infuso, macerate nel vino o nella birra, come decotto per inalazioni, suffumigi, gargarismi, in bagni con corteccia di salice bianco, di quercia e foglie di noce. Queste bellissime piante crescono spontaneamente in montagna. Si possono coltiare in pianura  nelle regioni a clima rigido invernale, al quale resistono. Sopportano spazi aperti per godere di luminosità e insolazione.

Nomi comuni del Pino silvestre

Pino selvatico, Pino di Scozia, Pino di Siberia, Pin di Piemonte, Pin comun, Pí salvadegh, Pino salvadego, Pin bianco

Nome scientifico del Pino silvestre

Pinus silvestris L.

Galleria immagini del Pino silvestre

Il botanico che ha classificato il Pino silvestre

Classificazione del Pino silvestre

Riconocere la pianta del Pino silvestre

da 20 a 45 m. albero, tronco diritto, cima giovane formante una chioma conica, le branche verticillate si sviluppano quando la chioma a forma conica si è formata; corteccia squamosa, fessurata, rossa, più bruna in basso, più giallastra in alto; aghi accoppiati e inguainanti, da 4 a 6 cm, verde-glauchi; amenti (maggio-giugno), monoici, i maschili in spighe alla base dei rami d'annata, i femminili arrotondati, violacei, isolati all'estremità dei getti; cono piccolo da 3 a 6 cm, ovoidale, opaco, diretto in basso, scudi delle scaglie convessi, maturi al 3° anno; seme piccolo con ala 3 volte più lunga di esso; radice poderosa e fittonante; radici laterali lunghe. Odore aromatico; sapore aromatico, amaro.

Habitat del Pino silvestre

Il pino silvestre e diffuso in quasi tutta l'Italia nelle zone submontane e montane; da 800 a 2.100 m.

Altre piante nella famiglia delle Abietacee

Cure e rimedi naturali con le erbe

Gotta

Gotta: scopri come ridurre l'eccesso di acido urico nell'organismo  

Tabagismo

Combatti il tabagismo con l'uso di piante officinali.  

Pertosse

Colpisce soprattutto i bambini. Scopri i rimedi naturali .  

Pediculosi

Fastidiosi pidocchi. Ecco le soluzione dalle piante medicinali.  

Raucedine

Come curarla con sciroppi, tinture, infusi alle erbe medicinali.  

Enuresi

Quali sono le cause dell'enuresi? Un valido aiuto dalle piante.