Cure e rimedi naturali con il Ciliegio selvatico

Ciliegio selvatico

Proprietà naturali del Ciliegio selvatico

diuretico, lassativo, rinfrescante.

Parti utilizzate del Ciliegio selvatico

frutti, succo, peduncolo dei frutti (giugno-luglio); essiccare all'ombra.

Elementi estratti dalla pianta del Ciliegio selvatico

acidi organici, tannino, un enzima, provitamina A.

Cure e rimedi con la pianta del Ciliegio selvatico

Descrizione della pianta del Ciliegio selvatico

Il ciliegio si trova allo stato spontaneo nei boschi, raggiunge fino a 20 m circa di altezza e può vivere anche oltre tre secoli. Da questa specie di ciliegio si sono ottenute numerose varietà. Per diverso tempo si credeva che il ciliegio spontaneo fosse originario dell'Asia Minore, ma recenti scavi in Europa hanno portato alla luce noccioli di ciliegio intatti, appartenenti all'era neolitica.
Il ciliegio selvatico ha fiori melliferi e i piccoli frutti neri si possono consumare sia freschi che in gelatine e marmellate. I distillati si utilizzano per fare il kirsch. L'alcool naturale, così ottenuto, contiene un tasso molto basso di acido cianidrico al litro e questa quantità non è ritenuta tossica.
Il legno del ciliegio è utilizzato dai ebanisti e dai tornitori, però il vero legno di ciliegio di colore biondo chiaro, usato per la realizzazione di mobili rustici, si ottiene da un'altra specie, il Prunus mahaleb L. 
In medicina si utilizzano la corteccia, le foglie, i fiori e anche i piccioli dei frutti che hanno proprietà diuretiche.

Nomi comuni del Ciliegio selvatico

Ciliegia bisciolina, Ceresa neira

Nome scientifico del Ciliegio selvatico

Prunus avium L.

Galleria immagini del Ciliegio selvatico

Il botanico che ha classificato il Ciliegio selvatico

Classificazione del Ciliegio selvatico

Riconoscere la pianta del Ciliegio selvatico

da 10 a 20 m. albero, tronco con corteccia satinata bruna, brillante, che si scorteccia in senso orizzontale; chioma poco densa, branche ascendenti, rami aperti; foglie verde opaco, pubescenti sotto, dentate, ellittiche, con iccioli muniti di 1-2 glandole all'estremità; fiori bianchi (aprile-maggio), con lunghi peduncoli, in fascetti ombrelliformi senza foglie, 5 petali, 5 sepali; drupa piccola, rossa poi nera, con nocciolo; ceppo senza stoloni. Odore nullo; sapore dolce-amaro.

Habitat del Ciliegio selvatico

Europa, escluse estreme regioni nordiche, nei boschi, nelle foreste, colline e montagne; fino a 1.700 m.

Altre piante nella famiglia delle Rosacee

Cure e rimedi naturali con le erbe

Gozzo

qui inserire un breve testo, min 50 e max 70 caratteri nella pagina.  

Ascesso

Come ridurre l'ascesso e alleviare il dolore con i preparati alle erbe  

Colibacillosi

Cos'è la colibacillosi? Alcuni consigli con le erbe medicinali.  

Impotenza

Come curare l'impotenza con l'aiuto di cibi benefici, infusi e vini.  

Screpolature

Cura le screpolature con olii, decotti e altri rimedi naturali.  

Tracheite

Come curare la tracheite con l'aiuto delle piante medicinali.