Cure e rimedi naturali con la Scolopendrio

Scolopendrio

Proprietà naturali della Scolopendrio

astringente, bechico, diuretico, emolliente, espettorante, galattofugo, risolvente, vulnerante.

Parti utilizzate della Scolopendrio

foglie fresche o secche (tutto l'anno, da utilizzare subito; in settembre, da conservare).

Elementi estratti dalla pianta della Scolopendrio

mucillagine, tannino, uno zucchero, vitamina C.

Descrizione della pianta della Scolopendrio

Questa felce è caratteristica dei vecchi muri umidi, delle volte cadenti, presente agli ingressi oscuri, di grotte umide. Questa pianta è sempre verde in tutte le stagioni; sulla pagina inferiore delle foglie, in estate, appaiono le spore per la riproduzione. Lo scolopendrio viene sorattutto utilizzato per le sue proprietà emollienti, espettoranti e astringenti. Dalla pianta fresca si ricava una tintura; i fitoterapisti consigliano l'infuso delle sue foglie, fresche o essiccate, in acqua o, meglio, nel latte. Lo scolopendrio entra, insieme con altre 16 piante, tutte specie vulnerarie, nella tisana detta tè svizzero e nello sciroppo officinale composto di cicoria.

Nomi comuni della Scolopendrio

Lingua cervina, Lingua di cane, Lingua dei pozzi, Erba mula, Erba sciabra, Letüga sarvaega, Erba milsèra

Nome scientifico della Scolopendrio

Scolopendrium officinale Sm.

Galleria immagini della Scolopendrio

Il botanico che ha classificato la Scolopendrio

Classificazione della Scolopendrio

Riconoscere la pianta della Scolopendrio

da 20 a 90 cm. perenne, fronde a ciuffi, intere, grandi, robuste, verde brillante, più chiare sotto, un poco ondulate ai margini, a cuore alla base, bordi lisci, con piccioli squamosi; sori lungo la pagina inferiore (giugno-settembre), a ranghi paralleli e obliqui rispetto alla nervatura mediana, ricoperti dall'indusio, rizoma sotterraneo, rossastro, spesso squamoso, fibroso, verticale. odore erbaceo, che diventa aromatico dopo l'essiccazione; sapore dolce. 

Habitat della Scolopendrio

abbastanza diffuso in Italia, Penisola e Sicilia; fino a 1.800 m.

Altre piante nella famiglia delle Polipodiacee

Cure e rimedi naturali con le erbe

Torcicollo

Cura il torcicollo con i nostri rimedi naturali.  

Cuperosi

Pelle sensibile? Attenzione alla cuperosi. Ecco cosa fare.  

Scabbia

Pomate e decotti per sconfiggere l'acaro della scabbia: l'aracnide.  

Abbronzatura

Scopri come avere un'abbronzatura perfetta e mantenerla a lungo  

Emorroidi

Emorroidi: fastidiose e dolorose , interne ed esterne. Cosa fare?  

Diabete

Distinguerne i tipi, alimentazione corretta e aiuto dalle piante.