Cure e rimedi naturali con l'Agrifoglio

Cure e rimedi naturali con l'Agrifoglio

Proprietà naturali dell'Agrifoglio

antispasmodico, emolliente, febbrifugo, tonico.

Parti utilizzate dell'Agrifoglio

foglie (tutto l’anno), corteccia (primavera); essiccare all’ombra o al sole.

Elementi estratti dalla pianta dell'Agrifoglio

tannino, ilicina;

Cure e rimedi con la pianta dell'Agrifoglio

Descrizione della pianta dell'Agrifoglio

l'agrifoglio è una pianta molto popolare, perché, insieme col vischio, si regala per augurare un felice anno nuovo. L’agrifoglio è considerato una pianta ornamentale per i giardini e i parchi, perché, oltre alle sue foglie dure e lucide, le bacche rosse, che crescono all’ascella delle foglie, resistono durante tutto l’inverno.

Ai profani può sembrare una pianta dal fogliame persistente; infatti, le foglie, che vivono per un intero anno, non si rinnovano tutte contemporaneamente. E’ di lenta crescita, tuttavia, nelle regioni dove le condizioni ambientali sono favorevoli, assume portamento arboreo, raggiungendo un’altezza di 10-12 m e può vivere 300 anni.

Le foglie della parte inferiore della pianta giovane sono molto pungenti e coriacee ma, col passare degli anni, queste caratteristiche si modificano in parte, ed esse diventano ovoidali e meno coriacee, specialmente sulle branche superiori. Una sostanza contenuta nelle foglie ha proprietà simili alla caffeina.

Attenzione!

non mangiare mai le bacche.

Nomi comuni dell'Agrifoglio

Leccio spinoso, Pungitopo maggiore, Spongiarat, Pungisorci, Scannasorci, Pizzica topo, Colostri

Nome scientifico dell'Agrifoglio

Ilex aquifolium L.

Galleria immagini dell'Agrifoglio

Il botanico che ha classificato l'Agrifoglio

Classificazione dell'Agrifoglio

Riconoscere la pianta dell'Agrifoglio

da 1 a 10 m. arbusto o piccolo albero, fusto con corteccia liscia, glabra, legno duro; foglie verde scuro sopra, più chiare sotto, molto ondulate, dentate, spinose, lucide, cerose, coriacee, alterne, con breve picciolo, persistenti per un anno intero, lunghe quelle superiori spesso ovali, intere, appiattite; fiori bianchi o rosa (maggio-giugno), in corimbi all’ascella delle foglie subsessili, elementi fiorali a 4, raramente a 5; bacche rosse, mature in settembre-ottobre, contenenti 4-5 noccioli triangolari. Odore nullo; sapore amaro.

Habitat dell'Agrifoglio

regioni montane e submontane, più diffuso nell’Italia centrale e settentrionale; fino a 2000 m.

Cure e rimedi naturali con le erbe

Ipotiroidismo

Le laminarie: piante benefiche per la tiroide. Scopri i rimedi.  

Morsicature

In attesa del medico, un sollievo dalle piante con i rimedi naturali.  

Parto

I consigli per affrontare al meglio il momento del parto e subito dopo  

Chinetosi

Come attenuare questo malessere con i rimedi naturali.  

Flebite

Cos'è la flebite? Come si manifesta? Cause e sintomi della flebite.  

Singhiozzo

Quando il diaframma fa i capricci: ecco le soluzioni naturali.